compagno

Viaggio in Terrasanta: Gaza oltre il cancello. Nel kibbutz della strage

Francesca Borri
Picture of Mario Rossi - La Repubblica

Mario Rossi - La Repubblica

Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit dolor

Un contributo per il nostro sito di Francesca Borri, giornalista di Repubblica e del quotidiano israeliano Yedioth Ahronoth, che ha accompagnato Arturo Scotto e Roberto Speranza in una parte del loro viaggio.

20 dicembre
Kibbutz Kfar Aza

Gaza non si vede. Ma si sente.

Si sente l’artiglieria israeliana. Che martella Shujaiya.

I primi giorni, si respirava ancora l’aria dell’attacco, qui, un’aria intrisa di sangue e carne al macero. Con i resti delle case frammisti a resti di corpi. Ora, respiri l’aria del contrattacco. Un’aria ruvida di cordite. Kfar Aza è uno dei kibbutz travolti dal 7 ottobre. Dei suoi 760 abitanti, 63 sono stati uccisi e 19 sequestrati. L’ultimo dei miliziani è stato snidato dopo 83 ore. E adesso, è tutto esattamente come era. Con queste case basse, a un piano, nel verde, carbonizzate o crollate, gli interni sottosopra, i muri traforati di schegge. Le bici rovesciate per terra, in cucina gli avanzi dell’ultima cena.

Sugli alberi, i mandarini ormai maturi.

Nei vialetti, i fori dei razzi.

E non un’anima viva.

A Tel Aviv, al suono delle sirene hai 15 secondi per entrare in un rifugio anti-missile. Ma Kfar Aza è proprio al confine: e hai solo 7 secondi. Il miklat, la stanza blindata che c’è in ogni casa, per legge, la porta di acciaio, e scorte di acqua, viveri, batterie, spesso è la stanza dei figli – le pareti celesti, gli orsi di pezza sul davanzale del vetro antiproiettile. Ormai, è normale. I razzi, i raid, i checkpoint. Gli attentati. Vai a cena fuori M16 in spalla, qui. Diceva Tiziano Terzani: la cosa più terribile della guerra è che ti abitui.

Gaza è di là da un cancello grigio chiaro. E pensi quello che hanno pensato tanti, il 7 Ottobre, e che è difficile e scomodo dire, ma è così vero: ma come si fa a organizzare un rave a ridosso di Gaza? A ridosso di un carcere?

Secondo l’ONU, Gaza nel 2020 sarebbe diventata inadatta alla vita. Ed è il 2023.

E tu balli lì accanto. Come se niente fosse.

Ma perché per gli israeliani, i palestinesi non esistono. E da anni ormai. Da quando sono stati firmati gli Accordi di Oslo. Da quando è iniziato il processo di pace. Prima, da Gerusalemme andavi a Nablus. A Hebron. Ora, è vietato. Ora di mezzo c’è un Muro. E c’è la tecnologia. Non hai più neppure bisogno di stare di guardia. Hai le telecamere di sorveglianza, hai i sensori termici. I droni. Ed è tutto così immateriale. Così astratto. E per i palestinesi, gli israeliani sono altrettanto astratti. Altrettanto invisibili. Si scontrano con l’esercito, certo. Con i coloni. Ma nessuno dei video filmati dalle GoPro di Hamas qui a Kfar Aza, in cui tanti sono stati giustiziati a mani legate dietro la schiena, tanti bruciati vivi, tanti smembrati, tanti trascinati via come trofei, e a Gaza, poi, scaricati giù dai pick-up, e investiti di sprangate – nessuno dei video del 7 ottobre gira tra i palestinesi. Ognuno è concentrato sui crimini dell’altro. La ferocia dell’altro. E basta. Settant’anni dopo, qui ancora la domanda è: Chi ha cominciato per primo?, invece dell’unica che conta davvero: Come finirla?

Il nostro driver palestinese parcheggia in un angolo, e rimane a bordo.

Lavoro e democrazia. Per una legge sulla rappresentanza.

Il 25 novembre si è tenuta a Roma la prima iniziativa di Compagno è il Mondo. Sono intervenuti tra gli altri: Pier Luigi Bersani, Maria Cecilia Guerra, Elly Schlein, Arturo Scotto, Michael Braun, Cristian Ferrari, Michele Raitano, Alessandra Raffi.
VIDEO

SOCIAL

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Copertina per Articolo Uno
Articolo Uno

Articolo Uno

37,849

Articolo Uno è anche
su Twitter: @articoloUnoMDP
su Youtube https://www.youtube.com/channel/UCRL6RxUdp78HEOPPW46tIgg

🌹Image attachment

🌹 ... Vedi altroVedi meno

1 week ago

4 CommentiComment on Facebook

Sì, anche Lui manca tantissimo ♥️

Un ricordo sentito

Carica altro

RASSEGNA